Read La bella e la bestia: arte e neuroscienze by Semir Zeki Ludovica Lumer Online

la-bella-e-la-bestia-arte-e-neuroscienze

Questo libro è una rilettura dell'arte contemporanea vista dalla prospettiva di ciò che, a oggi, sappiamo sul sistema nervoso umano. Il nostro cervello, per permetterci di sopravvivere in un mondo che cambia incessantemente, è alla ricerca perenne di proprietà costanti. La ricerca di stabilità si manifesta non soltanto nell'attribuire un significato ai segnali che ci raggiQuesto libro è una rilettura dell'arte contemporanea vista dalla prospettiva di ciò che, a oggi, sappiamo sul sistema nervoso umano. Il nostro cervello, per permetterci di sopravvivere in un mondo che cambia incessantemente, è alla ricerca perenne di proprietà costanti. La ricerca di stabilità si manifesta non soltanto nell'attribuire un significato ai segnali che ci raggiungono dal mondo circostante, ma anche nella costruzione, percezione ed espressione del proprio corpo e delle proprie emozioni, in ultima istanza della propria identità. In queste pagine esploreremo come la ricerca, forse irraggiungibile, di questa stabilità abbia spinto il cervello umano, fin dalle origini della storia, verso la creazione artistica e sia diventata la protagonista stessa dell'arte contemporanea....

Title : La bella e la bestia: arte e neuroscienze
Author :
Rating :
ISBN : 9788842093909
Format Type : Paperback
Number of Pages : 136 Pages
Status : Available For Download
Last checked : 21 Minutes ago!

La bella e la bestia: arte e neuroscienze Reviews

  • Niklaus
    2018-10-27 10:02

    mi aspettavo molta piu' scienza e meno "filosofia" da questo libro. La scienza c'e' ma la scrittura spesso si perde in ragionamenti piu' consoni alla filosofia della conoscenza che ad i processi mentali, dati alla mano, alla base. Si e' voluto dare una spiegazione scientifica, un senso, alle opere di Fontana, Pollock, etc intendendole come ricerca del superamento dei limiti della mente. La mente certa di trovare continuità e senso in tutto omologando anche cio' (es. i colori) che sarebbe diverso a seconda della angolazione. La incapacita' di riprodurre la realta' come sentita genera frustrazione e da qui l'arte contemporanea, etc etc. Posso capirlo ma ... seppur lodevoli siamo ben lontani dalla capacita' descrittiva della percezione di un Oliver Sacks